L’uso dei liquori sulle nostre tavole è solitamente limitato a quello di “ammazzacaffè”, per ridurre il sapore, o anche l’effetto del caffè stesso.

Ma questi alcolici, possono essere anche dei notevoli alleati in cucina, per trasformare con poche mosse un semplice piatto in qualcosa di originale e raffinato. Vediamo qualche esempio:

La Vodka

Le pennette alla vodka hanno rappresentato il primo piatto cult negli anni ’80: veloce, buono e soprattutto d’effetto!!!!Chi di noi,che in quegli anni c’era ,non l’ ha provato almeno una volta?

Liquore all’anice

Il liquore all’anice è utilizzato in diverse ricette per vie del suo sapore molto speziato, e una di queste ricette è addirittura quella delle linguine con le cozze, dove il liquore viene aggiunto al  consueto condimento della pasta durante la cottura.

Il limoncello

Il limoncello, si sposa con ricette dolci di cui i ricettari sono pieni, come ad esempio la caprese al limone, cupcake al limoncello , muffin cocco e limoncello, ma per terminare una cena con amici con qualcosa di gradevole e veloce, si può servire una spruzzata di limoncello su una macedonia ben ghiacciata.

Liquore alla liquirizia.

Anche il liquore alla liquirizia può essere un valido alleato per trasformare un banale dessert in qualcosa di speciale. Può ad esempio essere utilizzato come particolare glassa liquida da far scivolare sul gelato allo yogurt, o su una mousse alle mele.

Liquore fragolino

Il deliziosissimo liquore fragolino può essere un valido sostituto del caffè in un alternativo tiramisù, che si completa con una guarnizione di fragoline al posto del tradizionale cacao.

Dopo questi spunti, non ci resta dunque… che provare!