Rieccoci insieme, dopo una lunga pausa a parlare di ciò che ci unisce sempre e comunque: il cibo.

Le feste sono quasi finite, manca l’ultima grande, importante festa: l’ Epifania.

Chi di noi non ricorda la magia della notte del 5 gennaio quando eravamo bambini e la felicità l’indomani mattina nel trovare la calza ai piedi del letto?

E come possiamo accogliere la Befana con l’importanza che si conviene prima di inziare le diete post festività? Io proporrei con un dolce che ha il sapore dei paesi del nord: la sfoglia di mele e pinoli.

L’idea mi è venuta guardando il classico strudel di mele, che però è un po troppo “ripieno” e forse più elaborato.

Io la mia “sfoglia” la preparo così:

Ingredienti:

Un rotolo di pasta sfoglia

3 mele ranette

Pinoli q.b.

Cannella in polvere

2 cucchiai di Zucchero di canna

Succo di mezzo limone

Un cucchiaio di marmellata di cedro Larò (facoltativo)

Per prima cosa sbucciamo le mele e tagliamole a fettine sottilissime, mettiamole in una casseruola con lo zucchero, un filo di acqua e irroriamole con il succo di limone. Lasciamole sul fuoco moderato per 10 minuti.

Stendiamo la sfoglia e adagiamoci le mele, spolveriamoci sopra la cannella e qualche cucchiaio di marmellata di Cedro.

Facciamo tostare i pinoli e aggiungiamoli al ripieno.

Chiudiamo la sfoglia come se facessimo un panzerotto e inforniamo a 180 gradi per 25/ 30 minuti.

Dopo aver sfornato il nostro dolce lo lasciamo riposare e quando sarà freddo spolverizziamo sopra un po di zucchero a velo.

Buona Epifania!!!!!