E’ la terra del peperoncino. Ma definirla solo così è troppo riduttivo per questo stupendo paese della provincia di Cosenza situato al centro della riviera dei Cedri.diamante 2

Addirittura Gabriele D’Annunzio definì questo piccolo comune come la “perla del tirreno”.

In realtà Diamante ha diverse definizioni, un’altra tra queste è “città dei murales”. Il paese infatti ha 150 dipinti sui muri del centro storico che sono vere opere d’arte realizzate a partire dal 1981 da diversi artisti e pittori di fama internazionale.

Passeggiando tra le vie del centro storico, oltre che i murales, sui muri possiamo leggere i pensieri che hanno lasciato poeti, scrittori, giornalisti, storici che sono passati da lì.

Per questo motivo, un’altra definizione del paese è di “museo all’aperto più grande d’ Italia”.

Dalla seconda settimana di settembre, Diamante ospita il Festival del Peperoncino: si tratta di 5 giornate di festa con spettacoli di cabaret, mostre e convegni dove il protagonista è il cornetto piccante simbolo del paese,intorno al quale ruota una vera e propria cultura sorretta e alimentata dall’ Accademia Italiana del Peperoncino onlus, con sede proprio a Diamante.

Il festival infatti promuove ogni forma di espressione artistica (letteratura,scultura,pittura,cinema,tv) che sia in qualche modo collegate alla cultura del  peperoncino.

Gli amanti di questa pianta non possono mancare all’ appuntamento annuale,e anche chi non ama il piccante, deve almeno una volta  partecipare a questa grande festa.